Corso di qualifica per Assistente educativo.
Codice corso CR809.02

Descrizione

L’assistente educativo, è un operatore nel settore sociale, con la finalità di collaborare e fornire ausilio ad individui giovanissimi all’interno di strutture adibite alla loro educazione e al loro supporto. La figura in questione dunque, dovrà svolgere attività quotidiana con i bambini, (per questo, è necessario che sia dotato di pazienza, profondo amore verso di loro e di una preparazione professionale adeguata).

Profilo (All. A alla DGR.353 del 13/07/2009)

L’Assistente Educativo è una figura professionale che si interfaccia con i docenti di classe e la cui attività è complementare a quella dell’insegnante di sostegno; opera attraverso modalità di intervento differenziate in base all’alunno seguito (vicinanza emotiva, rinforzo, autonomie, motivazione, apprendimenti); individua strategie per garantire il benessere dell’alunno nel gruppo classe e nel contesto scuola. A tal fine l’assistente educativo contribuisce a delineare e perseguire gli obbiettivi didattico/educativi previsti dal P.E.I. (piano educativo individualizzato). L’intervento si articola nell’accoglienza dell’alunno, nel supporto alla comunicazione, nella mediazione della relazione fra l’alunno e il gruppo dei pari e con gli adulti. L’assistente educativo affianca l’alunno in tutte le attività espressive e manuali e lo accompagna nel percorso di crescita e di sviluppo delle potenzialità residue. L’assistente educativo è una figura professionale necessaria ad affrontare i problemi di autonomia e di comunicazione (L.104/92). L’attività dell’assistente educativo è rivolta agli alunni dei diversi ordini di scuola che necessitano di un supporto. In linea con quanto previsto nei macro-obbiettivi obbligatori del “Piano sociale regionale 2011-2013”, approvato con Deliberazione del Consiglio regionale n. 75/1 del 25 marzo 2011 (B.U.R.A. Speciale n.20 del 30 marzo 2011), l’Assistente educativo interviene nelle attività di sostegno del percorso di autonomia, di integrazione e di comunicazione degli alunni disabili, in considerazione della globalità della persona e del percorso di crescita di ogni individuo. L’intervento dell’Assistente educativo, centrato essenzialmente sulla relazione, prende avvio dalla considerazione delle risorse, degli interessi e dei bisogni dell’alunno disabile, in riferimento al suo contesto di vita, individuando le risorse e le opportunità che permettano a ciascuno di vivere maggiori possibilità di partecipazione. E’ una figura assegnata alla scuola per supportare il percorso di integrazione degli alunni disabili. L’integrazione si configura così come l’occasione per innovare l’organizzazione complessiva della scuola, introducendo cambiamenti per accogliere ciascun individuo nella sua originalità, attivando strategie e metodologie adeguate agli stili, alle potenzialità e alle caratteristiche originali di ognuno, impegnandosi in un comune percorso di riduzione dell’handicap.

Normativa di riferimento

Normativa di riferimento

Area professionale Addetti all’assistenza personale in istituzioni
Settore economico di appartenenza Codice ATECO 88.9
Codice ISTAT professioni (NUP 06) 5.5.3.4.0 Addetti all’assistenza personale in istituzioni
Livelli europei di formazione 85/368/CEE semplificati Livello 4
Tipologia Qualifica professionale

Contesti operativi L’assistente educativo trova collocazione sia nel campo pubblico che privato, scolastico ed extrascolastico, a titolo esemplificativo: scuole di ogni ordine e grado, centri diurni, ecc. L’assistente educativo rientra all’interno del personale non docente, è una figura svincolata dalla didattica, caratterizzata dalla flessibilità. L’assistente educativo ha una mentalità professionale dinamica, sensibile alle caratteristiche di ogni bambino e dell’ambiente di vita, con attenzione ai cambiamenti e alle modificazioni, aggiustando costantemente le proposte e le opportunità in considerazione dei bisogni emersi. E’ quindi una figura di sistema, che interviene all’interno della rete, allontanandosi da deleghe o rapporti esclusivi, centrando il proprio intervento nel contesto, nello scambio e nella condivisa costruzione di progetti, grazie alla complementarietà delle differenti competenze e dei ruoli degli operatori coinvolti. Durata Il corso ha una durata complessiva di 600 ore di cui: 360 ore, aree disciplinari / formazione in aula 160 ore stage / tirocinio presso le scuole 80 ore Project work Requisiti di accesso al corso – Età minima 18 anni; – Diploma di scuola secondaria superiore; – Per i cittadini stranieri – è necessario possedere titolo di studio di pari grado, conseguito nel Paese di origine ed espressamente riconosciuto ed esperienza educativa specifica nel caso di indirizzo diverso dal socio-psico-pedagogico; – essere in regola con le vigenti disposizioni normative in materia di immigrazione; – avere buona conoscenza della lingua italiana Modalità didattiche Lo schema didattico del corso, oltre alle lezioni frontali con il docente, utilizza vari metodi di apprendimento, incluse le discussioni di gruppo, la condivisione di esperienza individuali, casi di studio, giochi di ruolo e lavoro. Lo scopo di combinare i metodi è di rendere gli assistenti educativi competenti in merito alle abilità dei disabili e di migliorare le loro capacità di insegnamento. Un altro numero di ore è riservato ai project work individuale o a piccoli gruppi, e parte del percorso formativo è costituito da esperienze pratiche (stage) Sono previsti, durante tutte le attività formative, momenti specifici e formali di verifica delle competenze acquisite relativamente ad ogni unità formativa capitalizzabile finalizzati al rilascio della dichiarazione di competenza.

Obiettivi formativi finali

Al termine del percorso di formazione, lo studente deve essere in grado di:

  • accogliere l’alunno all’ingresso della scuola e accompagnarlo all’uscita;
  • attivare interventi educativo
  • assistenziali rivolti a favorire la comunicazione e la relazione nei rapporti interpersonali nel gruppo dei pari e con gli adulti;
  • attivare interventi educativo-assistenziali rivolti a favorire l’autonomia ed i processi di apprendimento dell’alunno affidatogli;
  • supportare, se necessario, l’attività didattica con la preparazione e/o la ricerca di materiale necessario all’alunno per lo svolgimento dei programmi;
  • prendere parte in maniera attiva alla redazione del Piano Educativo Individualizzato (P.E.I.) ed alle successive verifiche; – realizzare gli obbiettivi indicati nel P.E.I. con strumenti, metodologie specifiche e ausili, in stretta collaborazione con i docenti di classe e di sostegno;
  • partecipare agli incontri di programmazione e verifica concordati con il Consiglio di Classe e con gli specialisti;
  • assistere l’alunno durante le prove d’esame, se richiesto dalla Commissione, garantendo l’assistenza per l’autonomia fisica, assistenza per l’autonomia nello svolgimento delle prove, assistenza per la comunicazione in senso generale;
  • partecipare agli incontri del Gruppo di Lavoro sull’Handicap (G.L.H.), se è stato nominato membro del gruppo di lavoro.

Programma

Struttura del programma formativo

Aree disciplinari (teoriche e pratiche) Scaletta sintetica dei contenuti Durata ore
I ModuloDisabilita’ Leggi E Istituzioni – Carta Europea dei diritti del fanciullo;- D.lgs. 122 del 31/03/1998;

– Diritti dei minori;

– Legge 104/92;

– Legge 517/77 e successive modifiche e integrazioni.

20 h
II ModuloLa Comunicazione – Analisi dei processi di comunicazione;- Comunicazione verbale e non verbale;

– La comunicazione nel gruppo di lavoro;

– La leadership;

– La relazione e la comunicazione;

– Strategia di comunicazione di gruppo;

– Valutazione delle risorse individuali.

30 ore
III ModuloElementi Di Psicologia Generale – Sviluppo psicofisico del bambino;- Obbiettivi comportamentali e analisi del compito;

– Le tecniche di insegnamento di nuove abilità;

– L’autodeterminazione del soggetto disabile;

– L’apprendimento;

– Indicatore di patologia nei bambini fino a 3 anni;

– Il rinforzo dei comportamenti poco frequenti;

– Il protocollo di osservazione comportamentale;

– Il bambino ADHD;

– Autonomia del bambino e giovani disabili.

50 ore
IV ModuloPsicopedagogia Del Disabile – Autismo e disturbi dello sviluppo;- Cenni sulle psicopatologie infantili;

– Classificazione dei disturbi del linguaggio;

– I fattori emotivo-relazionali legati al linguaggio;

– Il ritardo mentale;

– Integrazione scolastica del bambino;

– L’intervento a scuola;

– Problematiche emergenti nelle differenti disabilità;

– Sindrome di Down;

– Elementi di pedagogia generale e psicopedagogia speciale.

50 ore
V ModuloL’intervento Socio Assistenziale E Deontologia Professionale – Il rapporto dell’operatore sociale con la famiglia dell’utente e con il gruppo di lavoro.- Il principio di responsabilità. 30 ore
VI ModuloServizi Sociali Ed Interventi Di Rete – Definizione, realizzazione e valutazione del Progetto assistenziale individualizzato;- GLH;

– I servizi territoriali e la loro organizzazione;

– Integrazione dell’intervento socio-sanitario ai sensi della Legge 328/00;

– Lavoro di rete;

– Punti di forza e debolezza dell’utente e del gruppo in cui è inserito.

40 ore
VII ModuloPianificazione Del Progetto Educativo Individualizzato (Pei) – Punti di forza e debolezza dell’utente e del gruppo in cui è inserito;- Definizione, realizzazione e valutazione del progetto educativo individualizzato (PEI). 40 ore
VIII ModuloMetodologia Del Lavoro Sociale – Il lavoro di gruppo nella rete dei servizi;- La supervisione e il coordinamento;

– Struttura organizzativa dei Servizi Sociali.

20 ore
IX ModuloTecniche Di Primo Soccorso – Elementi di primo soccorso. 20 ore
X ModuloReti Informatiche – Banche dati consultabili attraverso la rete usando i diversi motori di ricerca. 20 ore
XI ModuloTesto Unico Per La Sicurezza – D.lgs. 81/08 20 ore
XII ModuloProtezione Dati Personali E Privacy – Codice in materia della protezione dei dati personali e legge sulla privacy. 10 ore
XIII ModuloDisciplina Della Responsabilita’ Amministrativa Delle Persone Giuridiche – D.lgs. 196/03 10 ore
– Legge 231/01
TOTALE ORE FORMAZIONE IN AULA 360
Stage formativo presso scuole 160
Project work 80
TOTALE ORE CORSO 600

I costi

I costi del corso sono personalizzabili, per informazioni contattare il n. 3428550925

Il corso verrà attivato, quando si raggiungerà la quota di 15 iscritti; La invitiamo, se il corso è di suo interesse, a compilare e inoltrarci il modulo di pre-iscrizione/interesse scaricabile qui così La terremo aggiornata in merito all’attivazione del corso.

Qualifica

Il Corso è inserito nel catalogo dei corsi riconosciuti dalla Regione Abruzzo con Determinazione Dirigenziale DL31/436 del 18/7/2014

Al termine del percorso formativo e successivamente al superamento dell’esame finale verrà rilasciato l’attestato di qualifica di Assistente Educativo (D.G.R. n. 636 del 19/09/2011 ) valido a tutti gli effetti e in tutti i paesi dell’Unione Europea a norma della Legge 845/1978 e della L.R. n. 111/1995.

Lascia un commento

IL MIGLIOR MODO PER PREDIRE IL FUTURO E' COSTRUIRLO

CONTATTACI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi