Personale ATA, presentazione nuova figura Operatore Scolastico

Arriva la nuova figura professionale dell’Operatore Scolastico, prevista dall’ipotesi di CCNL 2019-21 firmata all’Aran il 14 luglio.
Ma quale sarà il campo di competenza della nuova figura? Ci saranno aumenti dell’organico ATA ?

Nuova figura Operatore Scolastico

L’Operatore scolastico è una sorta di Collaboratore Scolastico, ma con dei compiti aggiuntivi di assistenza non specialistica agli alunni con disabilità e di supporto ai servizi amministrativi e tecnici.

Operatore Scolastico

Di cosa si occuperà l’Operatore Scolastico?

La nuova figura professionale del personale ATA sarà addetta ai servizi generali della scuola, oltre a mansioni simili al ruolo di Collaboratore Scolastico ed avrà una formazione non specializzata.

Questo profilo professionale, come annunciato sin dagli inizi, sembra aver un considerevole carico di responsabilità.
Pertanto, riteniamo fondamentale che tutti coloro che aspirano a far parte del personale scolastico siano informati sui compiti e le responsabilità di questa figura professionale.

Quali sono i compiti della nuova figura ATA ?

Le mansioni principali dell’Operatore Scolastico sono:

Accoglienza e sorveglianza nei momenti antecedenti e successivi all’orario delle attività didattiche, nel campo dell’ora o all’uscita dalla classe per l’utilizzo di servizi e durante la ricreazione;
Pulizia dei locali e spazi scolastici;
Vigilanza sugli alunni;
Custodia e sorveglianza generica sui locali scolastici;
Collaborazione con i docenti;
Attività qualificata non specialistica di assistenza e di monitoraggio delle esigenze igienico-sanitarie agli alunni con disabilità;
Supporto ai servizi amministrativi e tecnici.

Quali sono i requisiti per poter fare richiesta per questa figura professionale nei prossimi bandi ATA ?

Per poter aver accesso alla figura di Operatore Scolastico sarà obbligatorio possedere l’Attestato di qualifica professionale di operatore dei servizi sociali e la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale.

Come alternativa, è necessario essere in possesso di Diploma di qualifica triennale rilasciato presso un istituto professionale o di un “Certificato di Competenze”  relativo al primo triennio del percorso di studi di cui d.lgs. n.61 del 2017 – con promozione alla classe IV – da cui emerga il raggiungimento delle abilità, conoscenze e competenze minime necessarie per il superamento del predetto periodo di istruzione in aggiunta di certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale e la certificazione di competenze socio-assistenziali.

Corsi per aumentare punteggio ATA
GRATUITAMENTE E SENZA IMPEGNO

RICHIEDI INFORMAZIONI

✅ Certificazioni riconosciute dal MIUR
✅ Full Online, 
aumenta il tuo punteggio in graduatoria direttamente da casa tu
✅ Prezzi Promo a numero limitato